EEcommerce Fai da Te

Come Creare un Sito Ecommerce Gratis da Zero

se vuoi capire come creare un sito ecommerce gratis, questa guida ti aiuterà passo dopo passo a comprendere come realizzare un ecommerce economico da zero, le fasi della lavorazione, gli aspetti burocratici da considerare per l’ apertura di un negozio online, gli strumenti necessari e tutto quello che serve come materiale per iniziare e fare un ecommerce gratis senza spendere ingenti cifre.

Creare un Sito Ecommerce Gratis

Con 10 anni di esperienza in questo settore ho aiutato molte aziende e privati ad aprire un ecommerce professionale per vendere con successo online.

Vediamo l’ occorrente:

Aprire un Sito Ecommerce con WordPress

aprire un sito con wordpress

Sicuramente avrai sentito parlare di wordpress, la piattaforma gratuita open source che permette di costruire senza nessuna conoscenza informatica o di programmazione un blog oppure un sito web quasi a costo zero, ovvero con una spesa davvero minima iniziale.

Su Internet esistono moltissime piattaforme CMS gratuite alternative, ma il cms wordpress a mio parere e vista la mia esperienza ti può permettere, se usato e configurato nella maniera giusta, di ottenere grandi risultati e benefici.

Disponibile anche in italiano, è utilizzato in tutto il mondo da blogger e professionisti del settore e costante aggiornato da una vastissima community di programmatori.

Worpress permette tramite plugin gratuiti o a pagamento di creare progetti web di qualsiasi genere, tra cui potenti piattaforme di commercio elettronico grazie all’ utilizzo di un plugin gratuito che prende il nome di Woocommerce.

Woocommerce: Il migliore Plugin Gratuito per fare un Ecommerce

Come Creare un Sito Ecommerce Gratis da Zero

Per apire il tuo portale ecommerce da solo, in modo facile, senza pagare grosse cifre in consulenze di agenzie web o programmatori esterni, con il plugin gratuito woocommerce avrai a disposizione i migliori strumenti per caricare e vendere online i prodotti del tuo catalogo.

Potrai ricevere denaro tramite i più diffusi sistemi di pagamento per il commercio elettronico, creare una grafica su misura personalizzata grazie ai temi messi a disposizione e infine iniziare gli step della pubblicità online per incrementare le vendite e acquisire maggiori clienti.

come-creare-un-ecommerce-con-woocommerce

Quando vorrai approfondire questo argomento potrai consultare le mie guide e le lezioni su come usare woocommerce per la creazione di un ecommerce gratuito, da soli e senza nessuna difficoltà.

Qui trovi anche una rapida spiegazione su come fare un ecommerce con wordpress.

Altri Migliori CMS Gratuiti

Il Cms Joomla!

aprire un sito con joomla

Questo CMS è espandibile e modulabile tramite estensioni aggiuntive, composte da componenti, moduli e template.

La particolarità di Joomla! sta nel fatto che la piattaforma con cui è stato sviluppato si attiene alle regole MVC, cioè Model View Controller, un metodo di programmazione ad oggetti molto diffuso e di qualità maggiore rispetto all’ architettura di wordpress.

Se ti interessa creare un ecommerce con Joomla il componente gratuito maggiormente utilizzato per farlo si chiama VirtueMart e viene rilasciato sotto licenza open source.

La Piattaforma Magento

aprire un ecommerce con magento

Nato nel 2007 questa la piattaforma CMS Magento per la gestione dei contenuti è particolarmente adatta a creare il tuo shop online utilizzando strumenti molto professionali per il commercio elettronico.

Viene fornito in diverse versioni gratuite o a pagamento a seconda delle proprie esigenze, ma per funzionare ha bisogno di hosting dedicati alla piattaforma in quanto richiede risorse hardware maggiori.

Seppur questo cms per ecommerce è molto professionale, richiede più tempo per una configurazione ottimale.

Prestashop per Ecommerce

aprire un ecommerce con prestashop

Anche prestashop permette di creare ecommerce da zero in maniera gratuita, gestire il tuo catalogo prodotti, vedere le statistiche sugli ordini e gestire le modalità di pagamento, insieme ad altre funzionalità importanti.

Chi lo ha provato afferma di esserne rimasto soddisfatto, per la facilità d’uso e la possibilità di espandere il core del CMS tramite un ampia offerta di moduli e plugin extra per adattarlo a qualsiasi esigenza.

Puoi scaricare la versione pronta all’ uso PrestaShop Ready oppure Prestashop Download per utenti più avanzati che vogliono personalizzare il cms a proprio piacimento.

Il CMS Drupal

aprire un sito con drupal

Nato come piattaforma per costruire community di studenti, oggi drupal permette gratuitamente di creare una moltitudine di siti web a seconda del progetto.

Anch’esso ha un buon numero di plugins disponibili per espandere le caratteristiche e un buon numero di temi, ma purtroppo richiede una gestione più avanzata e una conoscenza del codice per utilizzarlo.

Il CMS Drupal offre la possibilità di costruire in autonomia blog, forum e siti aziendali e per creare un ecommerce con Drupal non dovrai fare altro che utilizzare l’ addon DrupalCommerce.

Esistono anche altri cms gratuiti su Internet nati negli ultimi anni che ti consentono di aprire un ecommerce, ma se vuoi affidarti a software professionali i cms di cui ti ho parlato sono tra i migliori in assoluto, espandibili tramite una grande varietà di plugin aggiuntivi e in continuo aggiornamento.

In base alla mia esperienza e dato i risultati raggiunti, avendo testato per anni sia drupal che joomla ti consiglio di utilizzare wordpress e woocommerce per iniziare con il piede giusto date le possibilità infinite.

Piattaforme Online: Principali Vantaggi e Svantaggi

Se non hai tempo o voglia di installare plugin aggiuntivi, personalizzare la grafica e le configurazioni dei cms sopra elencati e non vuoi affidarti ad esperti o agenzie web per non affrontare troppe spese, la soluzione è scegliere una piattaforma ecommerce online pronta all’ uso, che solitamente offrono piani in abbonamento a noleggio.

Quali sono le migliori piattaforme online per ecommerce?

le piattaforme per ecommerce online

  • Shopify
  • Wix
  • Ecwid

Queste sono le piattaforme online che puoi utilizzare per aprire un ecommerce personale.

Puoi aprire un ecommerce con Ecwid e puoi integrarlo perfettamente in qualsiasi sito esistente in WordPress e le funzionalità di un negozio online senza dover necessariamente usare Woocommerce.

Inoltra grazie ad Ecwid con il piano gratuito puoi vendere contemporaneamente su Facebook, Instagram, Ebay e Amazon.

Se invece non vuoi occuparti delle fasi di realizzazione di un sito web puoi anche scegliere di vendere i tuoi prodotti aprendo il tuo negozio nei più grandi marketplace , come Amazon o Ebay, che però in cambio tratteranno sempre una commissione dal 8% al 18% sul venduto per sempre.

Vantaggi :

I principali vantaggi nel scegliere alcune piattaforme online per ecommerce sono:

  • Hai la possbilità di aprire il tuo negozio online subito in meno di 5 minuti e iniziare a caricare i tuoi prodotti e ricevere pagamenti.
  • Pagando un semplice abbonamento mensile irrisorio puoi avere un ecommerce pronto all’ uso e comprendere meglio tutte le fasi del commercio elettronico.

Svantaggi :

  • quando disdici l’abbonamento a pagamento non avrai più accesso all’ ecommerce
  • in alcuni casi non sei proprietario del sito ecommerce
  • scarsa possibilità di personalizzare la grafica e il tema
  • funzionalità ridotte e non adatte a tutte le esigenze

Per farti comprendere meglio, mi capita spesso che i clienti si sentano frustati da questo tipo di piattaforme online per creare ecommerce per le poche possibilità offerte come ad esempio l’ importazione o l’esportazione di cataloghi prodotti da fonti esterni o gestionali esterni oppure l’ uso limitato delle fotografie e il numero di prodotti che puoi inserire.

Cosa Serve: L’ occorrente per creare un sito Ecommerce Gratis da Zero

Tieni in considerazione tutti gli elementi seguenti come occorrente necessario per creare un ecommerce da zero, infatti oltre alla piattaforma cms che sceglierai avrai bisogno di configurare i temi e la grafica, scegliere i corrieri per le spedizioni, configurare i sistemi per ricevere i pagamenti online con carte di credito e infine scegliere di fare la dovuta pubblicità per promuovere i tuoi prodotti.

A questo si aggiungono gli aspetti burocratici italiani per l’ apertura di un negozio online di cui dovrai tenere conto prima di iniziare.

Facendo riferimento a WooCommerce per il tuo ecommerce ti servirà:

Logo del Sito Web

Un bel logo del sito è necessario per riconoscere la tua attività online e puoi affidarti ad un bravo designer o usare i tool online gratuiti per la creazione di loghi o ancora utilizzare commissionare a poco prezzo la realizzazione di un logo sul sito fiverr spendendo anche soli 50 euro.

creazione logo con fiverr

I Migliori Hosting per Ecommerce

Per essere visibile il sito deve essere alloggiato presso un buon hosting per ecommerce e i prezzi variano dai 50 ai 150 euro circa all’ anno.

I migliori fornitori di hosting per ecommerce a mio parere sono siteground nella versione GrowBig e Kinsta per Woocommerce, il secondo un pò più caro e più professionale.
hosting per ecommerce

Grafica e Temi WordPress

Per personalizzare il look del tuo ecommerce per iniziare a fare un pò di pratica puoi scaricare temi gratuiti per wordpress oppure fare una ricerca sul sito Themeforest e comprare temi wordpress più avanzati e professionali a pagamento.

dove comprare temi per wordpress

Su Themeforest trovi temi per wordpress adatti a qualsiasi esigenza e scopo con funzionalità e colori differenti.

Plugin per WordPress Gratuiti

Dal sito ufficiale di wordpress puoi scaricare una moltitudine di plugin gratuiti adatti a qualsiasi progetto mentre altri plugin professionali li trovi sul circuito Envato e nello specifico sul sito CodeCanyon. Qui trovi anche i miei plugins…

dove scaricare plugin gratuiti per wordpress

Il Catalogo Prodotti

Oggi puoi vendere prodotti anche se non disponi di un magazzino tramite la formula in dropshipping. Vediamo le differenze:

Formula con Magazzino

Nel caso tu abbia un magazzino dovrai prendere accordi con i corrieri per la spedizione oppure rivolgerti ad un intermediario.

Ti spiego più avanti come fare in poco tempo e integrare con woocommerce i migliori plugin per le spedizioni automatiche.

Senza Magazzino in Dropshipping o in Affiliate

vendere prodotti in dropshipping

Se desideri vendere prodotti in dropshipping o tramite sistemi di affiliazione, dovrai solamente occuparti della promozione e della vendita del prodotto all’ inoltro del tuo ordine con i dati del cliente al fornitore dropshipping.

Esso si prenderà carico della spedizione in dropshipping dei pacchi che spedirà dal suo magazzino.

I Corrieri: Quali scegliere e come ?

Spedizionieri Singoli:

In tal caso dovrai prendere accordi con i molteplici corrieri che offrono il servizio di spedizione dei tuoi pacchi in Italia o all’ estero come Poste Italiane SDA, Nexive, Bartolini BRT, GHL o GLS. Ogni volta che ti arriverà un ordine sul sito ecommerce dovrai girare manualmente i dati del mittente e dell’ indirizzo di spedizione del destinatario della tua merce.

I prezzi variano in base ai chili, al volume dei pacchi e al numero di spedizioni mensili.

Più spedizioni farai e più facile sarà contrattare sul prezzo.

Spedire tramite Intermediari:

quali corrieri scegliere per le spedizioni

Se usi woocommerce per le spedizioni puoi installare alcuni plugin molto utili che ti permettono di automatizzare l’ intero processo post-vendita.

Inizialmente dovrai prendere accordi con la piattaforma per le spedizioni E-Motion oppure PackLink e seguire la seguente guida sulle spedizioni automatiche su woocommerce per farlo funzionare e risparmiare sui tempi di gestione.

Questi plugin per le spedizioni automaticamente acquisiscono i dati degli ordini e centralizzano le spedizioni con corrieri differenti, riducendo notevolmente i tempi aziendali.

Come ricevere Pagamenti Elettronici nel tuo Ecommerce

I sistemi più diffusi per accettare pagamenti sul tuo negozio ecommerce ad oggi sono molteplici, il più conosciuto PayPal e dopo Stripe permettono di accettare pagamenti con carte di credito, poi ne esistono di nuovi e validi come Satispay che permettono di pagare con il cellulare a piattaforme alternative per pagamenti in criptovalute o micropagamenti a rate.

I metodi di pagamento più utilizzati dagli utenti sono:

  • Pagamenti tramite PayPal
  • Con Stripe e Carte di Credito
  • Tramite Bonifico Bancario
  • Pagamenti con il cellulare tramite Satispay
Migliori Metodi di Pagamento Ecommerce

Se vuoi approfondire questo argomento leggi la guida su i migliori sistemi per ricevere pagamenti online per siti ecommerce e come utilizzarli.

Pubblicità e Marketing Online

Se vorrai crescere rapidamente, valuta la possibilità di intraprendere delle spese pubblicitarie per la promozione. Queste ti porteranno se fatte in modo corretto ad immediati risultati.

esempio pubblicità su google shopping

Puoi pubblicizzare i tuoi prodotti su internet tramite:

  • Google Shopping
  • Google Ads (ex Adwords)
  • Tramite Comparatori di Prezzo, come ad esempio Trovaprezzi.it
  • Marketplace di Settore (Eprice, Amazon, Ebay, Mano Mano, Etsy)
  • e molti altri che approfondiremo in ulteriori guide
esempio pubblicità su comparatori di prezzo

A chi puoi rivolgerti per cominciare ?

  • Puoi creare da solo il tuo sito ecommerce gratis con il fai da te lavorando in completa autonomia e se seguirai le mie guide con un budget variabile di circa 300€ potrai iniziare la tua nuova attività online.
  • Oppure puoi chiedere ad un Agenzia Web di realizzare il sito al posto tuo. Solitamente i prezzi di un agenzia web variano molto a seconda delle caratteristiche che richiedi e si aggirano sui 1.500,00 euro e oltre per un buon sito ecommerce fatto bene.

Diffida da chiede molto meno, sicuramente troverai siti copia e incolla non ottimizzati o offerte stracciate che non portano a risultati. Tanto vale munirsi di buona volontà e seguire le mie guide per creare da solo un ecommerce.

Aprire un Ecommerce senza Partita Iva in Italia: è davvero possibile ?

In Italia non è possibile aprire un negozio online senza partiva iva in quanto un ecommerce online prevede una struttura organizzata per la vendita h24 e non di tipo meramente occasionale.

aprire un ecommerce senza partita iva in Italia

L’ occasionalità non è da confondere con con il tetto massimo di 5000 euro di fatturato bensi con la frequenza con cui si svolge l’ attività online.

Inoltre c’è da ricordare che l’ apertura di un ecommerce in Italia deve essere comunicato al fisco e al proprio comune di residenza per l’ avvio di tutti gli adempimenti e delle pratiche burocratiche necessarie.

Cosa serve per Aprire un Ecommerce in Italia ?

Chi ha intenzione di avviare un attività di e-commerce, deve assolvere alcuni obblighi nei confronti della Legge italiana, aprire Partita Iva e seguire gli adempimenti burocratici richiesti.

Vediamo quali sono:

Gli Adempimenti burocratici

  • Apertura di una Partita Iva;
  • Iscrizione al Registro delle Imprese e alla Camera di Commercio;
  • Presentazione del certificato S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al Comune di Residenza;
  • Comunicazione all’ Inps per inizio attività lavorativa;
  • Attivazione di una casella di posta certificata PEC;
  • Apertura di un conto corrente bancario;
  • Apertura di un Conto Online PayPal o Stripe;

Ringraziamenti

Grazie per aver il tempo e l’ attenzione dedicata alla lettura della mia guida su come creare un ecommerce. Spero ti sia piaciuta.

Se seguirai tutti i miei consigli potrai da solo in poco tempo e in modo economico costruire il tuo negozio online personalizzato e intraprendere un percorso di crescita professionale.
Grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like